Spezieria di S. Giovanni

Particolare esempio di farmacia, è situata entro le mura del convento di San Giovanni. Aperta con ogni probabilità nel 1201, la storica Spezieria si presenta oggi con un arredo evidentemente più tardo di quello originale.

E’ attualmente costituita da tre sale con scaffalature del secolo XVI – XVII, in cui sono collocati piccoli e grandi vasi, albarelli, fiaschette, boccali e mortai di artefici di diverso periodo e provenienza (Emilia, Savona, Venezia, in un periodo compreso fra XV e XVII secolo).La Sala del Fuoco presenta il Banco delle Consegne con bilancia di precisione. La Sala dei Mortai è affrescata nelle lunette con figurazioni di maestri della Medicina Antica (Galeno, Ippocrate, Esculapio, Avicenna). La Sala delle Sirene, infine, presenta una raccolta di documenti di illustri maestri parmensi della medicina e della farmacopea. Dalla Sala del Fuoco si accede ad un piccolo locale dotato di pozzo, alambicchi e oggetti vari necessari alla preparazione dei farmaci.